Tagli 2012: lo scalato lungo

E visto che le tendenze non viaggiano mai da sole, con l’avvicinarsi del temutissimo Revival Anni ’90 che, volenti o nolenti ci travolgerà come un treno in corsa a partire già dalla prossima stagione autunnale (incrociando le dita sopravviveremo anche a questo), ecco spuntare lo scalato declinato nella versione “lungo”.

Questo taglio sembra molto semplice da mantenere, ma in realtà non è proprio così scontato: le punte, essendo praticamente tutte di lunghezze diverse, tendono al rigonfiamento e all’odioso effetto crespo. Perciò, se non avete i capelli naturalmente lisci come spaghetti, mettetevi l’anima in pace e munitevi del seguente armamentario.

Maschera idratante; gel per capelli a tenuta extra forte; fluido anticrespo pre piega. Una volta finito il “trattamento” avete due strade: pettinare i capelli rigorosamente non a testa in giù, aiutandovi a lisciarli con le mani, oppure passare diligentemente la piastra lisciante (sì, potete tirare fuori dalla naftalina la cara vecchia gloriosa GhD).

Oppure potete riservare la piastra solo per la parte superiore della chioma, e lasciare “selvagge” le ciocche più lunghe. D’altronde lo dice anche Madonna “Good Girl Gone Wild”!

V.

Annunci

Informazioni su valerieallmyhair

Italiana, Fashion Designer con irrefrenabile passione per il mondo dell'Hair Styling.
Questa voce è stata pubblicata in Acconciature, Capelli lunghi, Tagli P/E 2012, Tendenze, Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.