American Music Awards 2012, Never Say Never

Signore e signori… HABEMUS RACCOLTO. Finalmente. Un’acconciatura. Che poi, magari non sarà il massimo della novità, ma è meglio di tante (TANTE) altre che hanno calcato le passerelle negli ultimi 8 mesi. Una Ola per Jenny McCarthy, che oltre ad essere sempre una gran bella figliola nonostante il passare di anni e fidanzati più o meno imbarazzanti, ha il merito di essersi presentata agli American Music Awards 2012 di ieri sera con una testa finalmente decente.

Tra gli altri strani animali da circo che si aggiravano all’evento, vale la pena di segnalare una curiosa creatura che sosteneva con la stampa attonita di essere Christina Aguilera (….) e che sfoggiava un parruccotto di dubbia originalità rubato probabilmente dagli archivi storici della Raffa Nazionale…

Una Pink che almeno un’ingellata è riuscita a trovare la motivazione per darsela..

E una Ginnifer Goodwin che trovo sempre deliziosa con il suo taglio alla garcònne.. per quanto forse abbia esagerato un attimino con il cerone, tanto da non sembrare nemmeno lei… capelli 9, make up 5. Bel tentativo, comunque.

E mentre KeSha ha inspiegabimente deciso di darsi una momentanea ripulita, passando dal look “ragazza di strada” a quello “Desperate Housewife” con risultato ancora più raccapricciante del solito (ma poi, ma cos’è quello? Sono orecchini o è cerume? Non lo so. Quello che so è che dubbi del genere non dovresti nemmeno farli venire, alla gente)…

… vorrei spendere due parole per il raccolto sfoggiato (…) dalla cantante Amy Heidemann.

Allora. Sono molto belle le acconciature con le trecce, come abbiamo visto anche nel post precedente. Ma entrare al Disney Store, comprare la chioma posticcia di Rapunzel e arrotolarsela sulla testa NON è avere un’acconciatura. Un 6 sulla fiducia di poterci migliorare, Amy.

V.

Annunci

Informazioni su valerieallmyhair

Italiana, Fashion Designer con irrefrenabile passione per il mondo dell'Hair Styling.
Questa voce è stata pubblicata in Acconciature, Celebrity Hairstyle, Delitti di Stile, TAGLI A/I 2012/13, Tendenze e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.